Gabriele

Non è vero, non c’è tutta una vita davanti. È meno di tutta. Aspetti che arrivi la ricompensa per il bene che hai fatto, la punizione se sai di avere sbagliato. Aspetti la fne del turno, del mese, della luce verde al semaforo. Aspetti che le cose cambino che il tuo sogno si realizzi. Ogni giorno, ogni anno. Aspetti e ti chiedi se ce la farai.

Un sacco di persone vivono nell’equivoco per tutta la vita, credendo che sia il tempo a distanziarle da ciò che desiderano. La sola misura tra noi e i nostri sogni è la volontà con cui li inseguiamo. In essa la paura. La caduta. Che sembra sempre defniva. E dalla minaccia di eternità che la caduta trae tutto il suo potere.

Un sacco di persone vivono nell’equivoco per tutta la vita, credendo che sia il tempo a guarire le ferite, migliorare le cose, portare il cambiamento. Invece è proprio quella caduta. Andare a terra, più vicino alla radice. E solo chi si conosce si rialza.

_ Gabriele